IL RATING QUALITATIVO NELLA CONCESSIONE DEL FIDO BANCARIO

L’indagine bancaria riguardante l’esistenza delle condizioni di rimborso del fido concesso, nei confronti dell’azienda affidata, prende le mosse dall’analisi dei parametri qualitativi per la valutazione del business e della competitività dell’impresa1.

Infatti, sia nella dottrina italiana che estera, nonché nella prassi bancaria è prevalente l’opinione della priorità dell’indagine qualitativa rispetto all’analisi quantitativa nella concessione del fido bancario2.

L’analista fidi deve valutare, aprioristicamente, l’impostazione generale di tipo strategica dell’azienda, attribuendo un valore di rating qualitativo associato ad un punteggio di scoring, ed in secondo luogo, procedere alla valutazione di tipo quantitativo utilizzando gli strumenti di analisi finanziaria in uso nella prassi.

3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Enciclica “LAUDATO SII” e ASFIM: LA FILIERA DELLA MONETA

Il presente articolo riporta l’intervento del dott. Enzo Tucci, Segretario Nazionale ASFIM, nell’ambito del Convegno nazionale ASFIM tenutosi a Bari il 28 maggio 2012: “LA FILIERA DELLA MONETA”. La sc